giovedì 31 gennaio 2008

I momenti preziosi

... ci sono giorni nella vita in cui non succede niente, giorni che passano senza nulla da ricordare, senza lasciare una traccia, quasi non fossero vissuti.

A pensarci bene, i più sono giorni così e solo quando il numero di quelli che ci restano si fa chiaramente più limitato, capita di chiedersi come sia stato possibile lasciarne passare, distrattamente, tantissimi.

Ma siamo fatti così: solo dopo si apprezza il prima e solo quando qualcosa è nel passato ci si rende meglio conto di come sarebbe averlo nel presente.

Ma non c'è più.


(Tiziano Terzani)

10 commenti:

  1. Interesantissimo percorso spirituale quello che ha fatto Terzani durante gli ultimi anni della sua vita.
    Meravigliosi cambiamenti in un uomo cosi razionale e pratico...
    Si, ogni giorno dovrebbe essere visuto come se fosse l'ultimo...
    Un saluto cara Silva.
    Cata

    RispondiElimina
  2. Uno dei tanti motivi per cui vale sempre la pena di leggere il tuo blog è proprio questo.... inasepttatamente ci si trova a riflettere su qualcosa che va al di là delle nostre passioni e della nostra creatività... grazie Silva!

    RispondiElimina
  3. Silva, sei speciale anche per queste cose...
    Baciotti Manu

    RispondiElimina
  4. cara silva...mi piace sempre tanto quando entro nella tua casetta e leggo cio' che condividi con noi...sono sempre pensieri che mi coinvolgono molto..
    grazie!
    stefy

    RispondiElimina
  5. Ogni tanto è bello riflettere anche se poi ci si fa sempre coinvolgere dalla quotidianità delle cose! Questo pensiero mi ha fatto ricordare mio papà...domani è il 15° anniversario della sua morte, che è avvenuta inaspettatamente senza nemmeno lasciare il tempo di salutarci...eppure non ho ancora imparato la lezione!
    un abbraccio
    Silva

    RispondiElimina
  6. Come mi stringono il cuore le tue parole , mio padre se ne è andato 5 anni fa , era una bellissima giornata d’agosto , io ero sul ghiaccio a pattinare , dopo tanto tempo che non mettevo i miei adorati pattini hai piedi, proprio lui mi porto sul ghiaccio la prima volta, e proprio lui litigo con mia madre per iscrivermi a scuole di pattinaggio artistico ,lei non voleva aveva paura e lui, mi ricordo ancora le sue parole le disse: Paola si iscrive e se a te non va è solo un tuo problema, ho visto i suoi occhi quando guada le ragazze pattinare e a me basta questo .
    Pensa il destino ,…la beffa atroce del destino, non ho fatto a tempo a fare il giro della pista ,che squilla il tel, risponde Valter il mio compagno , ho capito subito che qualcosa non andava, cosi con il sedere sul ghiaccio ho avuto la notizia della sua morte .
    Ma la cosa ancora più brutta ,che mi fanno capire quanto sono vere le tue parole è che io e mio padre non ci sentivamo e vedevamo da 7 lunghissimi anni . I miei si separarono quando io ero ancora piccola , crescendo litigai di brutto con lui, per mancanze che aveva nei miei confronti e cosi ,ho perso tutto questo tempo , mi sono sposata e lui non cera , è morto senza sapere che persona ero diventata , ma mi ha fatto un regalo enorme il giorno dopo il suo funerale ho concepito mia figlia,
    quinti forse non tutto e tempo perso, la vita gire e rivolta ci regala sempre cose splendide , accontentiamoci di ciò che arriva, sforziamoci di dare sempre il meglio e lasciamo tra una cose e l’altra dei giorni vuoti che poi vuoti non sono perchè sono proprio quei giorno spenti che rendo magnifici quelli pieno di luce .
    E se non partecipi al trapunta Camelot Snowan vengo a Como a prenderti ……

    (scusa per il poema, ma ho la posta elettronica che non funziona )
    Ciao stella .

    RispondiElimina
  7. Quant'è vero!!!Bisognerebbe soffermarsi di più sulla grandiosità della vita vissuta davvero.
    Ciao
    Viviana

    RispondiElimina
  8. Ciao Silva!
    Sul mio blog è partita un'iniziativa...vieni a vedere!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie Silva,mio padre sono 23 anni che l'ho perduto,un infarto lo ha portato via,io ero lontana e non raggiungibile....quante cose non dette....quanti giorni inutili.,ma come dice Paoletta accettiamo quello che abbiamo.

    RispondiElimina
  10. Ciao Silva,
    Grazie per avermi ricordato lo zio...
    un abbraccio.
    palmi

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato segno del tuo passaggio e aver speso del tempo per farlo! Mi fa davvero molto piacere!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails