mercoledì 16 settembre 2009

Influenza suina

Oggi ho ricevuto da un'amica una email con un link che mi ha condotto al sito www.scienzaverde.it in cui ho trovato la copia di una lettera di Romina Power al ministro e al vice ministro della salute. Ormai da tempo volevo scrivere qualcosa su questa faccenda dell'influenza suina e di questo tanto pubblicizzato vaccino e leggendo la lettera in questione ho deciso che l'avrei pubblicata, io non riuscirei ad esprimermi meglio di così.
Sono stanca di sentir parlare al telegiornale di influenza (io cerco di evitare di seguire i telegiornali... ma mio marito li segue) ...prima mi dicono che è più leggera di quanto si pensasse e poi mi dicono di fare il vaccino...e io mi chiedo...perchè???

Ecco la lettera:


Lettera di Romina Power ai ministri: "Dico no ai vaccini e vi spiego perché".
Alla cortese attenzione del Ministro della Salute, On. Maurizio Sacconi e del Vice Ministro della Salute, On. Ferruccio Fazio.
Egregio Signor Ministro, Egregio Signor Vice Ministro.
Vi scrivo in merito alla supposta "pandemia" A/H1N1, meglio nota come "febbre suina".
Secondo quanto avete dichiarato ai media, sono previste per l'Italia due tranches di vaccinazioni; la prima in autunno 2009 e una successiva all'inizio del 2010. Come cittadina italiana e contribuente, mi permetto dunque di sottoporVi alcuni seri dubbi riguardo all'opportunità della campagna di vaccinazione.
1. Secondo quanto apprendo dalle Vs dichiarazioni, i sintomi dell'influenza A/H1N1 non sarebbero altro che quelli della normale influenza stagionale, in forma più lieve per giunta. E mentre l'influenza stagionale provoca fino a 5000 decessi ogni anno solo in Italia, in questi mesi la A/H1N1 ha provocato "soltanto" poco più di 700 decessi in tutto il mondo.
2. E' perfino superfluo rammentarVi quanto possa essere nocivo un vaccino al sistema immunitario, specialmente nei bambini e negli anziani e, di conseguenza, quanto sia inopportuno scegliere la strada del vaccino per malattie di poco conto e scarsamente nocive come questa influenza suina.
3. Gravissime accuse contro l'OMS, le case farmaceutiche Baxter, Sanafi-Aventis e Novartis e una serie di personaggi di rilievo della finanza e della politica internazionale, sono state mosse dalla nota giornalista austriaca Jane Burgermeister (leggi La Scienza Verde di agosto). Secondo la denuncia, sia il vaccino che la stessa epidemia A/H1N1 sarebbero armi biologiche deliberatamente utilizzate per la riduzione della popolazione mondiale.
4. L'ingiunzione dell'affermata giornalista contiene una dettagliata documentazione atta a dimostrare la reale entità dell'epidemia di influenza suina e del relativo vaccino, nonché le gravissime responsabilità degli enti e delle persone chiamate in causa. Sulla base dell'ingiunzione presentata dalla Burgermeister, sono attualmente in preparazione un'ulteriore ingiunzione ed una mozione ad opera di un team di esperti legali americani. Per quanto le gravissime accuse mosse contro l'OMS e Big Pharma siano ancora da dimostrare in tribunale, sarebbe quanto meno opportuno che il Ministero della Salute tenesse conto di queste, prima di "buttarsi a pesce" nell'avventura di una vaccinazione di massa.
5. La stessa OMS non ha escluso rischi, affermando che "nella produzione di alcuni vaccini per la pandemia sono coinvolte nuove tecnologie che non sono state ancora valutate estensivamente per la loro sicurezza in certi gruppi della popolazione".
6. Una serie di eventi e circostanze getta pesanti ombre su questa vaccinazione, nonché sul ruolo di Big Pharma nella politica sanitaria dell'OMS.
7. Il Vice Ministro Fazio ha dichiarato che il costo per l'acquisto dei vaccini ammonterebbe a "poche centinaia di milioni di euro". Una cifra, secondo il Vice Ministro che non creerebbe problemi, neanche in "periodi di magra" come questi. Con tutto il rispetto, considero questa dichiarazione un vero e proprio insulto ai cittadini che faticano ad arrivare a fine mese!

Per questa serie di ragioni, mi appello al Vostro buon senso, nonché alla Vostra professionalità, nel chiederVi di riconsiderare la Vostra posizione sulla campagna di vaccinazione per l'A/H1N1 indicata dall'OMS, sulla base di quanto riportato sopra. Al di là delle direttive dell'OMS, la responsabilità politica in materia di sanità in Italia spetta al Ministero e per questo mi rivolgo a Voi. Vi anticipo che, nell'eventualità di una vaccinazione di massa, non mi sottoporrò ad essa. Se anche tale vaccinazione fosse fortemente vincolante o addirittura (Dio non voglia!) coatta, la rifiuterei comunque, sulla base dei punti elencati sopra, nonché delle ingiunzioni presentate. Sono in procinto di contattare la signora Burgermeister ed alcune delle più note associazioni italiane in difesa della libertà di scelta in materia di vaccinazioni sperando di ricevere aiuto e consiglio. Includo in copia conoscenza CC alcuni dei migliori siti internet italiani di informazione, al fine di lasciare una traccia di quanto Vi ho scritto. Se i gestori di tali siti internet e blog vorranno pubblicare questo mio appello a Voi, hanno il mio pieno consenso a farlo. Auspico anzi che da tale lettera possa eventualmente nascere una petizione da sottoporre alla cortese attenzione del Ministero della Salute, al fine di sensibilizzarlo ulteriormente al problema, poiché al di là della preoccupazione di alcuni cittadini per questa influenza suina - preoccupazione esclusivamente generata dal vergognoso ed ingiustificato allarmismo dei media tradizionali (un vero e proprio "terrorismo mediatico")- tanti italiani sono contrari al vaccino, lo reputano inutile e nocivo e vi intravedono i forti interessi lobbistici di Big Pharma, se non il tentativo di introdurre politiche di "militarizzazione" della sanità e di recare danno alla salute della popolazione. Nella speranza che gli argomenti esposti possano essere da Voi presi in considerazione, Vi porgo distinti saluti. Romina Power

17 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Io i TG li fuggo come la peste, ma ahimè anche mio marito li segue (saranno mica twin brother loro due adesso!!!???) per cui le str...ate che ciclicamente propinano tocca sentirle.
    Ma a parte loro, io non sopporto più chi ad uno starnuto se ne esce con la clssica battuta:" ...sarà mica influenza A, eh?? Siamo sicuri??" Li farei fuori io prima dell'influenza!!! ;ppp
    bacione :)

    RispondiElimina
  3. Che le compagnie farmaceutiche volessero marciarci su questa storia dell'influenza penso che fosse abbastanza chiaro e quello che viene detto ai tg non avrei sapeuto esprimerlo meglio di come è stato definito, e cioè "terrorismo mediatico".
    Anch'io comunque avevo già deciso di evitare il vaccino e provaci anche ad obbligarmi a farlo signor ministro. Ma tanto adesso che ci si sono messi ... hanno già deciso che devono essere loro a dirci come dobbiamo morire, imporre un vaccino che vuoi che sia!
    Scusa se mi sono lasciata andare; spero che non ti dispiaccia se faccio un copia e incolla della lettera sul forum che frequento.
    Grazie per averla pubblicata.
    Claudia

    RispondiElimina
  4. Per caso ho letto il tuo blog questa sera e ho trovato il post interessante in quanto anch'io sono di quelli che fuggono i vaccini.
    Vorrei segnalarti allora, sempre in tal proposito questo video
    http://www.youtube.com/watch?v=dKpmEOzKW4M

    Io l'ho trovato esaurientissimo!!!
    P.S. Complimenti per il blog

    RispondiElimina
  5. tempo fa ho visto su you tube un video di denuncia mi sembra della direttrice di un istituto di ricerca poer le medicine alternative....e faceva questa stessa riflessione e inoltre diceva che addirittura che una delle case farmaceutiche che faranno il vaccino era la stessa che nel caso dell'aviaria era stata accusata di aver deliberatamente contaminato i vaccini con 72 kg di virus....beh non so cosa farò ma ormai mi sento paranoica quando sento in tv notizie di ogni genere....vedo il complotto ovunque e ho paura che stiamo facendo di tutto per autodistruggerci, un pò come i messaggi nel telefilm "Mission impossible"....baci

    RispondiElimina
  6. Nella scuola primaria di mio figlio le insegnanti hanno chiesto l'Amuchina gel affinché i bambini si detergano le mani. E quando starnutiscono o parlano e sputano cosa si fa? Gli mettiamo la mascherina?
    No comment!
    Compliementi per il post.
    Michela

    RispondiElimina
  7. Cara SIlva.. ancor prima di leggere questa lettera io e Mircuzzo avevamo già deciso che il vaccino non lo avremmo fatto, ora che leggo ne sono ancora più convinta!
    Grazie per tenerci sempre informate!
    Baciotti
    fiore

    RispondiElimina
  8. Grazie Silva, questo tuo post: conferma quelle che sono le mie idee! Mai fatto un vaccino antinfluenzale, neppure ai miei figli. Al massimo posso rafforzare le nostre difese immunitarie con prodotti omeopatici consigliati dal pediatra dei miei figli!!!
    Condivido su tutta la linea!
    Ciao, Paola

    RispondiElimina
  9. oh ecco allora non sono l'unica a pensarla così!
    io i tg non li vedo mai, perchè in cucina abbiamo fatto la scelta di non avere la tv, così ascoltiamo la radio... ma poi le notizie sono le stesse, solo che senza immagini hanno molto meno impatto e aggressività!
    baciotti

    RispondiElimina
  10. Ciao Silva,
    anch'io ormai non guardo più i tg... sono stufa di farmi fare il lavaggio della testa!! Concordo che è tutto terrorismo mediatico, che si gioca con la paura della gente per favorire gli interessi di pochi!!!
    Credo non ti farà dispiacere se "riciclo" il tuo post sul mio blog...
    A presto

    RispondiElimina
  11. ciao tesoro

    tu sai ampiamente come la penso sui vari farmaci. Figurati su questa storia dell'influenza.
    le televisioni sembrano mettersi d'accordo con le ditte farmaceutiche per propinarci inutili rimedi. E basta, non ne possiamo piu'!!!

    grazie per averci messo al corrente di questa lettera

    un abbraccio affettuoso ed enorme

    gio' in fermento fieristico con movimento di intestino sempre piu' esagerato (in poche parole me la sto facendo sotto...)

    RispondiElimina
  12. Cara Silva, purtroppo questa è una questione spinosa e fa parte di quella valanga di notizie e fatti che ci vogliono propinare per giochi politici e soprattuto monetari. Creare il panico nella popolazione è sempre un modo efficace per tenere in pugno la popolazione stessa, secondo me....
    bisogna imparare, come già molti di noi stanno facendo, a non fidarsi a documentarsi a studiare a sentire molte voci e soprattutto a spegnere il televisore e accendere il cervello!!!!!
    Periodo buio questo, molto buio e pericolosamente in odore di... non voglio dire dittatura ma di forte limitazione della libertà e forte propensione a manipolare le menti, quello sì...
    Ovviamente niente vaccino!!!!!!!
    Scusa il monologo, ma è argomento questo che scatena molte tematiche correlate che mi stanno a cuore...
    grazie per averci fatto riflettere su questo...
    bacioni
    Milvi

    RispondiElimina
  13. Vaccino siiii, vaccino noooo!!! Questo è il dilemma.......... Scherzi a parte (e c'è poco da scherzare) ad agosto sono stata in Inghilterra in vacanza e vi posso assicurare che la situazione non è grave come vogliono farci credere.
    Non dobbiamo farci prendere dal panico. Non dobbiamo farci prendere in giro! Ragioniamo con la nostra testolina sul da farsi.
    A presto!
    Bianca

    RispondiElimina
  14. Sono da sempre contraria ai vaccini in genere. Questo in particolare è veramente una ulteriore, meschina speculazione sulla pelle dei cittadini terrorizzati da notizie assolutamente false e tendenziose! Lavoro in una scuola e potrei essere tra coloro che sono costretti a sottoporsi al vaccino obbligatorio: ovviamente mi rifiuterò categoricamente, consapevole anche di eventuali ritorsioni che potrei subire. Complimenti per aver sollevato il problema con una lettera che la dice tutta su come la salute di noi cittadini, stia a cuore ai governanti di questo povero nostro paese, ridotto ormai ai minimi termini. Felice domenica, Nadia

    RispondiElimina
  15. Io non sono contraria a farmaci vaccini, lo sai; quello che mi fa rabbia sono la mnipolazione della verità (quale???), la sperficialità, la voglia di fare notizia a tutti i costi, giocando sull'"ingenuità" delle persone per far passare quello che chissà chi vuole!Oltretutto Se ci si pensa bene le persone decedute avevano seri problemi o respiratori o di altra natura e credo che qualunque infezione avrebbe avuto lo stesso esito!
    Grazie Silva!
    Bacio
    Manu

    RispondiElimina
  16. ciao Silva bella,
    io da cavia per sperimentare i loro vaccini non la faccio ... si attaccano loro ed i loro schifossimi guadagni!!!
    bacio
    aldina

    RispondiElimina
  17. ciao
    mi fa molta tristezza vedere che oramai i soldi e il potere sono l'unico 'valore'.
    ci trattano come un gregge di pecore, con questi 'allarmismi' vogliano farci andare dove a loro fa più comodo, incutendoci paura vogliono renderci innoqui, incapaci di reagire, di pensare.
    per fortuna qualche pecora nera c'è...
    io però mi sento un po' pessimista, non so se abbiamo superato il punto di non ritorno (anche riguardo all'impatto ambientale...)
    comunque spero...e nel mio piccolo faccio ciò in cui credo
    grazie per l'opportunità di questa riflessione

    ale

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato segno del tuo passaggio e aver speso del tempo per farlo! Mi fa davvero molto piacere!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails