lunedì 28 settembre 2009

Country Dreams numero 7!!!

Negli ultimi tempi sono stata un pò assente dal web, ho aggiornato poco il blog e non ho visitato come avrei voluto i blog delle mie amichette virtuali e non... sono impegnata su diversi fronti e questo occupa gran parte del mio tempo libero!!!

Tutto questo panegirico per annunciarvi che anche il numero 7 di

COUNTRY DREAMS

è ultimato e finalmente online, lo potete scaricare, come al solito, dal mio sito




E' un numero con progetti sia autunnali che invernal-natalizi!

Noi ce l'abbiamo messa tutta anche questa volta, fateci avere i vostri commenti!


mercoledì 16 settembre 2009

Influenza suina

Oggi ho ricevuto da un'amica una email con un link che mi ha condotto al sito www.scienzaverde.it in cui ho trovato la copia di una lettera di Romina Power al ministro e al vice ministro della salute. Ormai da tempo volevo scrivere qualcosa su questa faccenda dell'influenza suina e di questo tanto pubblicizzato vaccino e leggendo la lettera in questione ho deciso che l'avrei pubblicata, io non riuscirei ad esprimermi meglio di così.
Sono stanca di sentir parlare al telegiornale di influenza (io cerco di evitare di seguire i telegiornali... ma mio marito li segue) ...prima mi dicono che è più leggera di quanto si pensasse e poi mi dicono di fare il vaccino...e io mi chiedo...perchè???

Ecco la lettera:


Lettera di Romina Power ai ministri: "Dico no ai vaccini e vi spiego perché".
Alla cortese attenzione del Ministro della Salute, On. Maurizio Sacconi e del Vice Ministro della Salute, On. Ferruccio Fazio.
Egregio Signor Ministro, Egregio Signor Vice Ministro.
Vi scrivo in merito alla supposta "pandemia" A/H1N1, meglio nota come "febbre suina".
Secondo quanto avete dichiarato ai media, sono previste per l'Italia due tranches di vaccinazioni; la prima in autunno 2009 e una successiva all'inizio del 2010. Come cittadina italiana e contribuente, mi permetto dunque di sottoporVi alcuni seri dubbi riguardo all'opportunità della campagna di vaccinazione.
1. Secondo quanto apprendo dalle Vs dichiarazioni, i sintomi dell'influenza A/H1N1 non sarebbero altro che quelli della normale influenza stagionale, in forma più lieve per giunta. E mentre l'influenza stagionale provoca fino a 5000 decessi ogni anno solo in Italia, in questi mesi la A/H1N1 ha provocato "soltanto" poco più di 700 decessi in tutto il mondo.
2. E' perfino superfluo rammentarVi quanto possa essere nocivo un vaccino al sistema immunitario, specialmente nei bambini e negli anziani e, di conseguenza, quanto sia inopportuno scegliere la strada del vaccino per malattie di poco conto e scarsamente nocive come questa influenza suina.
3. Gravissime accuse contro l'OMS, le case farmaceutiche Baxter, Sanafi-Aventis e Novartis e una serie di personaggi di rilievo della finanza e della politica internazionale, sono state mosse dalla nota giornalista austriaca Jane Burgermeister (leggi La Scienza Verde di agosto). Secondo la denuncia, sia il vaccino che la stessa epidemia A/H1N1 sarebbero armi biologiche deliberatamente utilizzate per la riduzione della popolazione mondiale.
4. L'ingiunzione dell'affermata giornalista contiene una dettagliata documentazione atta a dimostrare la reale entità dell'epidemia di influenza suina e del relativo vaccino, nonché le gravissime responsabilità degli enti e delle persone chiamate in causa. Sulla base dell'ingiunzione presentata dalla Burgermeister, sono attualmente in preparazione un'ulteriore ingiunzione ed una mozione ad opera di un team di esperti legali americani. Per quanto le gravissime accuse mosse contro l'OMS e Big Pharma siano ancora da dimostrare in tribunale, sarebbe quanto meno opportuno che il Ministero della Salute tenesse conto di queste, prima di "buttarsi a pesce" nell'avventura di una vaccinazione di massa.
5. La stessa OMS non ha escluso rischi, affermando che "nella produzione di alcuni vaccini per la pandemia sono coinvolte nuove tecnologie che non sono state ancora valutate estensivamente per la loro sicurezza in certi gruppi della popolazione".
6. Una serie di eventi e circostanze getta pesanti ombre su questa vaccinazione, nonché sul ruolo di Big Pharma nella politica sanitaria dell'OMS.
7. Il Vice Ministro Fazio ha dichiarato che il costo per l'acquisto dei vaccini ammonterebbe a "poche centinaia di milioni di euro". Una cifra, secondo il Vice Ministro che non creerebbe problemi, neanche in "periodi di magra" come questi. Con tutto il rispetto, considero questa dichiarazione un vero e proprio insulto ai cittadini che faticano ad arrivare a fine mese!

Per questa serie di ragioni, mi appello al Vostro buon senso, nonché alla Vostra professionalità, nel chiederVi di riconsiderare la Vostra posizione sulla campagna di vaccinazione per l'A/H1N1 indicata dall'OMS, sulla base di quanto riportato sopra. Al di là delle direttive dell'OMS, la responsabilità politica in materia di sanità in Italia spetta al Ministero e per questo mi rivolgo a Voi. Vi anticipo che, nell'eventualità di una vaccinazione di massa, non mi sottoporrò ad essa. Se anche tale vaccinazione fosse fortemente vincolante o addirittura (Dio non voglia!) coatta, la rifiuterei comunque, sulla base dei punti elencati sopra, nonché delle ingiunzioni presentate. Sono in procinto di contattare la signora Burgermeister ed alcune delle più note associazioni italiane in difesa della libertà di scelta in materia di vaccinazioni sperando di ricevere aiuto e consiglio. Includo in copia conoscenza CC alcuni dei migliori siti internet italiani di informazione, al fine di lasciare una traccia di quanto Vi ho scritto. Se i gestori di tali siti internet e blog vorranno pubblicare questo mio appello a Voi, hanno il mio pieno consenso a farlo. Auspico anzi che da tale lettera possa eventualmente nascere una petizione da sottoporre alla cortese attenzione del Ministero della Salute, al fine di sensibilizzarlo ulteriormente al problema, poiché al di là della preoccupazione di alcuni cittadini per questa influenza suina - preoccupazione esclusivamente generata dal vergognoso ed ingiustificato allarmismo dei media tradizionali (un vero e proprio "terrorismo mediatico")- tanti italiani sono contrari al vaccino, lo reputano inutile e nocivo e vi intravedono i forti interessi lobbistici di Big Pharma, se non il tentativo di introdurre politiche di "militarizzazione" della sanità e di recare danno alla salute della popolazione. Nella speranza che gli argomenti esposti possano essere da Voi presi in considerazione, Vi porgo distinti saluti. Romina Power

mercoledì 9 settembre 2009

calendario scrap-settembre


Sono super super super incasinata...ma non volevo saltare l'appuntamento con la paginetta del mio calendario scrap.
Questa pagina non voleva nascere, ha subito il blocco della Silva!!! vero Manu??? sono stata lì lì per cambiare completamente tutto e poi mi è capitato tra le mani il pezzo di carta strappato, rimanenza di un mio LO precedente e la pagina è uscita fuori come se fosse stata lì ad aspettare...pochi abbellimenti questa volta, a dire il vero qualche fiorellino ce l'avrei anche messo, ma fra tutti quelli che ho non c'era quello giusto!
Beh il prossimo meeting Asi Lombardia si avvicina e dovrò pure acquistare qualcosa!!!



Devo ringraziare Rosa e Miki che mi hanno assegnato un premio, non mi sono dimenticata! appena faccio l'elenco delle 10 cose su di me posto tutto per benino!

lunedì 7 settembre 2009

Avere di più facendo di meno!

«La vostra vita cambierà quando scoprirete che il fluire, la serenità e la tranquillità vi faranno ottenere ciò che desiderate in modo molto più efficace degli sforzi, dei disagi e delle rinunce. Capirete quanto c'è di prezioso in voi stessi e imparerete a usare il vostro talento come un trampolino verso la ricchezza interiore ed esteriore.»


E' quello che promette Alan Cohen nel suo libro "Avere di più facendo di meno", oggi ho ricevuto via email questa recensione del suo libro:


"Cohen dimostra che esiste uno stretto collegamento tra passione, autenticità e prosperità, rivelando una verità insospettata: niente paga quanto essere se stessi. Mentre la maggior parte dei libri sul successo e sulla prosperità si basa su formule e tecniche, Avere di più facendo di meno punta i riflettori sugli individui, su come ognuno può superare le credenze limitanti e riuscire splendidamente nella vita. Storie di persone autentiche, che hanno ascoltato e seguito le loro passioni, aforismi illuminanti ed efficaci esercizi accompagnano i nove principi base ideati dall'autore per aiutarvi a scoprire cosa c'è di unico e inestimabile in voi stessi e a sfruttare le vostre doti nascoste.
L'universo produce ogni sorta di ricchezza ed è fonte di infinita abbondanza. Questa abbondanza è disponibile ADESSO e per CHIUNQUE."

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails