mercoledì 7 novembre 2012

Pensieri e 41/52

Leggendo un post di Silvia mi sono trovata a riflettere sul mio rapporto con le feste natalizie. 
Io ho sempre amato queste feste e l'atmosfera che si crea, l'aspettativa e la magia dei giorni appena precedenti al Natale mi hanno sempre riempito il cuore, ma, da un paio d'anni a questa parte, qualcosa è cambiato. A dire il vero non so dire cosa sia ma non riesco più a "sentire" il Natale! 
Addobbare casa è sempre stato un piacere, preparare l'albero, mettere un simbolo natalizio in ogni locale e, soprattutto, sentirmi leggera e in pace durante questi preparativi... ecco... tutto questo mi manca! 
Chissà se quest'anno sarà diverso e tornerò ad assaporare la Magia... io lo spero! e voi che rapporto avete con le feste natalizie?

Approfitto di questo post per recuperare leggermente con il 52 week project, sono solo alla n. 41 e se non sbaglio questa è la settimana 45... sempre in ritardo, ma questo progetto lo voglio proprio portare a termine! Ancora una volta la protagonista della foto è la mia Guenda che sta crescendo in fretta anche se ha ancora un sacco di cose da imparare e un'energia che difficilmente riusciamo a contenere. Per fortuna ogni tanto si può sfogare con delle belle corse nei prati qui intorno anche se io sono sempre un pò in tensione perchè ho paura che mi scappi e non risponda ai miei richiami.
Ma guardatela un pò, non è buffa con quelle orecchie aerodinamiche???


Grazie per avermi letto fin qui e mi farà piacere se vorrete condividere i vostri sentimenti verso le feste che si stanno avvicinando!

Un abbraccio

Silva

22 commenti:

  1. In effetti fino a qualche anno fa anch'io mi aggiravo per casa come un elfo a seminare oggettini e decorazioni ovunque.
    Poi boh, ho perso un pò l'entusissmo e quando arriva il momento lo vivo più come un dovere che come un piacere... vediamo se quest'anno riusciamo a recuperare un pizzico di magia :-)

    RispondiElimina
  2. Io invece pur festeggiando e addobbando (per la gioia delle figlie più che per la mia) mi sono sempre sentita "anomala". Noi non facciamo grandi pranzi, vigilia, ecc. festeggiamo con la famiglia, i nonni. Facciamo regali "moderati" ma con i bambini esageriamo sempre. L'unica cosa che mi fa davvero "sentire" il Natale è fare il Presepe che ho costruito con la tecnica che usava mio papà e addobbare l'albero con le figlie mettendoci sopra tutte le nostre variegate decorazioni. Che a vederlo non ha nulla di artistico ma tutti gli oggetti hanno per noi un significato e un ricordo. Così c'è Topolino vestito da Babbo Natale vicino a un angioletto in ceramica... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che il tuo modo di sentire il natale non sia anomalo, anzi secondo me racchiude la vera essenza del natale, la famiglia, i sentimenti...non lo sfarzo e i regali

      Elimina
  3. Ho avuto un blackout di interesse per il Natale l'anno in cui sono morti i miei genitori e quelli immediatamente successivi (anche perché i miei nipoti non erano più bambini). Ho però mantenuto la tradizione dello scambio dei regali con gli amici l domenica prima di Natale a casa mia, che quindi è stata sempre addobbata a dovere. Poi la voglia di Natale in casa è tornata con lo scrap e il tempo crescente che ho potuto dedicare a questa passione da quando ho smesso di insegnare, tre anni fa. E da quest'anno c'è la community della rivista CASAfacile che mi ha messo in contatto con tante ragazze con voglia di fare e di esprimersi creativamente e penso che resisterò al massimo due settimane senza aprire il mio "armadio del Natale" :)
    P.S. Che ne dici, Silva, di una bella foto di Bruce vestito da babbo natale???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...wow e io e te vestite da elfette al suo fianco!!

      Elimina
  4. Mi aggrego al natale anomalo... festa per i bimbi più che per i grandi. Però fare l'albero con il mio bambino ed attaccare tutte le nostre variegate colorazioni mi piace molto......... anche qui Topolino vestito da Babbo Natale, Pluto Renna, pesci multicolori, l'unica palla di Natale fatta dalla mia amica con le sue mani (abbiamo gridato al miracolo all'epoca),angioletti di pasta cruda e al posto della stella un orsetto di peluches ed una girandola irideschente.............. e le luci di 18263 colori diversi!!!! Ma Sammy si diverte tantissimo e va bene così. a casa della nonna i presepi provenienti da diverse parti del mondo..... anche se per poco la magia c'è ancora! Giuly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dovremmo tornare tutti un pò bambini!!!

      Elimina
  5. Dalla morte di mio padre e dalla malattia di mia mamma tutto è andato a scemare...Marco e le amicizie più strette, quelle che condividono anche l'Amore per i bimbi a 4 zampe hanno rischiarato molti giorni bui e reso ancora scintillante il Natale...
    Hugs,
    Mila

    P.S. La tua bimba aerodinamica è semplicemente una meraviglia!!!
    P.S.2 Un augurio che questo e i "Natali" a venire possano diventare per te momenti sempre più gioiosi...

    RispondiElimina
  6. Silva,hai ragione,il Natale non è più come una volta,non lo si sente più,secondo me per tanti motivi,uno in particolare è il consumismo....
    Forse bisognerebbe cercare di creare il proprio Natale senza farsi influenzare troppo da ciò che ci circonda,semplice e caldo come quando eravamo bambine....
    mi hai dato ispirazione per un post....

    Un abbraccio Katia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarò felice di leggere il tuo post!

      Elimina
  7. quando ero bambina adoravo le luci, i regali, il gran casino che c'era in casa, perchè festeggiavamo tutti in famiglia e la famiglia era numerosa.
    i nonni, gli zii e i vari cugini..
    con il passare del tempo, le cose sono cambiate: uno dei nonni non c'è più, gli zii sono dispersi con le loro famiglie (quindi con rispettivi figli e nipoti) e la mia famiglia si è ridotta con il trasloco di mio fratello in un'altra città (e quindi in una nuova casa e in una quasi "nuova famiglia")...
    Noi siamo rimasti soli e di conseguenza non abbiamo più voglia di addobbi, di albero, di presepe...
    Per me il Natale è la messa di mezzanotte e stare con i nonni rimasti...
    Spero almeno quest'anno di rivedere mio fratello e la sua ragazza...altrimenti se ne parlerà alla fine dell'anno...
    mah...vedremo....
    un abbraccio Silva...
    Ka

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti auguro che questo natale ti porti un pò della serenità e dell'allegria di quando eri bambina!

      Elimina
  8. Anche per me il Natale è sempre stato magico, da quando ero bambina, mia madre decorava la casa in modo fantastico, cucinava altrettanto fantasticamente, eravamo sempre non meno di 15-18 persone. Fino a qualche anno fa questa magia mi ha accompagnato, soprattutto finchè i figli erano relativamente piccoli, ora mi accorgo che questa magia viaggia ad anni alterni, alcuni natali si alcuni no. Sarà la malinconia dei natali passati con tante persone che ora sono Lassù, sarà che il mondo che ci circonda ora è un può più triste, non so... spero che quest'anno sia un anno Si e lo auguro anche a te di tutto cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Gio cerchiamo di fare in modo che lo sia

      Elimina
  9. Ciao Silva, io sento già l'atmosfera...... sono una bimba ancora adesso, mi piace decorare tutto!!! E fare l'albero gigante possibilmente, oltre che decorazioni sbarluccicanti ovunque..... Buona finchè dura!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai è bello! io spero tanto che quest'anno mi torni un po' di voglia!

      Elimina
  10. Come sai io le adoro, come i bambini che non aspettano altro.Mi spiace solo non avere più il tempo che vorrei da dedicargli...e poi quest'anno ho tanti pensieri seri purtroppo che mi impediscono di dedicarmici pienamente...,a comunque io ci provo.
    Bellissima la piccola che corre felice, pensa a lei alla gioia che dai a questa creatura e vedrai troverai la ragine del Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bello restare un pò bambini no??? mi spiace per i pensieri che hai e spero che qualunque cosa sia si risolva positivamente!

      Elimina
  11. Scusa Silva, ripubblico il commento qui. Ero entrata con un utente sbagliato:
    Io invece pur festeggiando e addobbando (per la gioia delle figlie più che per la mia) mi sono sempre sentita "anomala". Noi non facciamo grandi pranzi, vigilia, ecc. festeggiamo con la famiglia, i nonni. Facciamo regali "moderati" ma con i bambini esageriamo sempre. L'unica cosa che mi fa davvero "sentire" il Natale è fare il Presepe che ho costruito con la tecnica che usava mio papà e addobbare l'albero con le figlie mettendoci sopra tutte le nostre variegate decorazioni. Che a vederlo non ha nulla di artistico ma tutti gli oggetti hanno per noi un significato e un ricordo. Così c'è Topolino vestito da Babbo Natale vicino a un angioletto in ceramica... ;)

    e si, magari hai ragione. L'essenza è questa. Il resto dovrebbe fare da contorno. ciao

    RispondiElimina
  12. Io vivo ancora l'atmosfera natalizia e spero di non "perderla" mai.
    La tua Guenda ha l'espressione della felicità stampata sul muso :)

    RispondiElimina
  13. Io sono una delle fan più sfegatate del Natale, anche se ultimamente, iniziando a pensarci da giugno/luglio per corsi e pubblicazioni diventa un po' faticoso.
    Resta però il periodo che preferisco dell'anno. A casa mia non si sono mai fatti grandi festeggiamenti con mille parenti, solitamente eravamo al massimo noi 4, più 2 zii e la nonna: ma tutti con il cuore pieno di gioia. Che poi come tutte queste occasioni, quello che amo di più è l'attesa e i preparativi: scegliere il menù per Natale e S. Stefano, decidere se prendere una nuova tovaglia o usare una delle 10 a tema natalizio che sono nell'armadio. Fare l'albero, appendere le decorazioni che di anno in anno aumentano, lasciare in ogni stanza della casa un piccolo segno del Natale che sta arrivando, pensare a qualcosa di sfizioso e nuovo per le persone che amo, decidere i regali. Poi il bello di dire, quando si esce da un negozio o si incontra per caso un conoscente: "Arrivederci e Buon Natale" girare per la città a piedi e fermarsi a vedere le decorazioni, scorgere a quasi ogni finestra o balcone le luci degli addobbi (l'unica cosa che non sopporto sono i babbo natale appesi alle corde che mi facevano venire la pelle d'oca perchè molti sembrano impiccati). Occielo, mi sono un filo dilungata ... vabbè, accade quando l'argomento è sentito giusto?

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato segno del tuo passaggio e aver speso del tempo per farlo! Mi fa davvero molto piacere!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails