martedì 16 aprile 2013

Profumo di primavera

Questa sera sono uscita per la solita passeggiata con la mia Guenda e sono stata investita da una "dolce sensazione"... l'aria tiepida e i profumi delle piante fiorite mi hanno riportato indietro nel tempo, molto indietro...

Ero lì che passeggiavo con il mio cane e sorridevo da sola pensando a tutti i ricordi che mi avevano invasa e pensavo...grazie grazie grazie... dopo una giornata di lavoro intensa (come al solito) ci voleva proprio qualcosa che mi facesse incontrare con la mia anima, con il mio io più profondo, che mi rimettesse in pace con il mondo, che mi portasse a dire GRAZIE...

Ringraziare è molto importante, non me ne devo mai dimenticare!

Non pensiate che sia impazzita, è stato un momento talmente intenso che ho dovuto fermarlo in qualche modo e cosa c'era di meglio che fissarlo qui, nel mio angolino di mondo!

Vi è mai successo che un profumo, un rumore, un pensiero vi portasse a sentirvi in completa sintonia con l'universo e vi facesse pensare che tutto si fosse svolto in modo di farvi arrivare lì...in quel momento assolutamente magico???

Vi abbraccio
Silva



domenica 14 aprile 2013

La "BRIOCHE" di Julia Child

Ultimamente sono presa nel vortice delle paste lievitate, questa volta mi sono voluta cimentare con una ricetta dolce di Julia Child. 
Io ammetto che non sapevo chi fosse fino ad un paio d'anni fa quando ho visto in televisione il film Julie & Julia... 



una rivelazione... dopo aver visto il film ho cercato su internet i suoi libri ma, purtroppo, esistono solo in inglese... però qualche ricettina tradotta in italiano si trova sul web e così dopo aver gironzolato su vari blog di cucina ho deciso di provare quella riportata qui sul blog Burro e Zucchero.

Stamattina mi sono armata di pazienza e ho dato il via a questa prova con l'aiuto del mio fidato Kitchen Aid


Care mie, chi è a dieta o sempre attenta al colesterolo è meglio che non si avvicini a questa ricettina, ci sono ben 5 uova e 170 gr. di burro...ma la volevo troppo provare!!!


Ecco il risultato dopo la seconda lievitazione e prima di essere infornato, pensavo che l'impasto fosse meno lavorabile, sembrava appiccicaticcio e invece l'ho lavorato bene senza che si attaccasse alle mani.



Dopo una ventina di minuti in forno a 170° questo è il risultato, gradevole alla vista e sofficissimo al tatto.

Domani mattina a colazione farò la prova del gusto... se riesco ad aspettare fino a domani!!!

La prossima sfida che voglio tentare, sempre seguendo una ricetta della mitica Julia, è il "Boeuf Bourguignon", ho già trovato la ricetta in italiano e leggendo i commenti di chi l'ha sperimentata deve essere una goduria!

Voi l'avete visto questo film? Io me lo sono rivisto ieri sera e, a parte la voce stridula di Meryl Streep abbastanza fastidiosa ma che fa parte del personaggio, per il resto è un film che rivedo volentieri, le due protagoniste, ognuna a suo modo, sono spassose e mettono voglia di provare a realizzare i propri sogni con convinzione e senza farsi abbattere dalle avversità, ogni tanto qualche storia con un finale ottimista fa bene allo spirito!

Un abbraccio
Silva

P.S. naturalmente non abbiamo resistito e io e mio marito ce ne siamo spazzolata mezza stasera!!!



mercoledì 10 aprile 2013

Pane...

Ciao a tutte!

La sperimentazione con la macchina del pane prosegue, questa volta ho provato il pan brioche con una ricetta trovata qui, come variante ho solo aggiunto una manciata di uvette all'inizio del secondo ciclo di impasto. E' lievitato talmente tanto che pensavo si sarebbe aperto il coperchio della macchina del pane...


Quando l'ho sfornato sembrava più un panettone che un pan brioche


Comunque per la colazione è andato bene anche se non è proprio il pan brioche che volevo io, ho altre ricette che sperimenterò e vi farò sapere!

A me e a mio marito piace molto il pane tipo ciabatta e certo il pane che viene sfornato dalla macchina del pane non è e non potrà mai essere così... e allora ho fatto un esperimento, impastatura nella macchina del pane e poi cottura in forno, seguendo una ricetta trovata sul blog vivalafocaccia.com che mostra i passaggi anche con un video ecco qua cosa ho prodotto


Vi dirò che sono molto soddisfatta del risultato, buono come quello del fornaio e vuoi mettere la soddisfazione di averlo fatto in casa...
Unica cosa...la prossima volta per la lievitazione dividerò l'impasto in due ciotole e farò delle forme più piccole per la cottura.

...e l'avventura prosegue!!!

Un abbraccio infarinato!
Silva




mercoledì 3 aprile 2013

Panna, fragole e...

... pan di spagna, crema pasticciera, cioccolato fondente...

Negli scorsi giorni di festa anziché la classica colomba pasquale ho voluto sbizzarrirmi con una ricca torta, fresca da vedere e buona da mangiare!

Il sabato sera ho preparato il PDS e il giorno di Pasqua ho farcito e decorato. Ho utilizzato per la prima volta questo attrezzino per tagliare il PDS, uno spettacolo... dischi precisi e senza romperli!


Ho poi bagnato i dischi con l'Alchermes e fatto una ricca farcitura con crema pasticciera e fragole a fette  


Per ultimo la copertura con panna montata, una spruzzata di cioccolato fondente e ancora fragole a decorare.


Devo ammettere che è venuta buona anche se un grado di maturazione più avanzato delle fragole non avrebbe disturbato... ma l'abbiamo finita lo stesso!!!


Non vi fa venire voglia di affondarci le dita???

Un abbraccio

Silva



lunedì 1 aprile 2013

Un po' di rinnovo

Sarà questa primavera che non riesce a decollare, sarà che ogni tanto mi vien voglia di cambiare qualcosa in casa, sarà che non posso pensare di cambiare totalmente gli arredi... sarà sarà sarà!!! 

In questo periodo ho una voglia matta di cambiare look alla mia casa ma non posso fare cambiamenti radicali ed allora, per il momento, mi sono accontentata di dare un pò di freschezza ad una piccola vetrinetta che ho in bagno e che contiene una collezione di mini bottiglie di profumo


E' una vetrinetta che apparteneva a mia zia, circa vent'anni fa, quando ho traslocato nella mia attuale casa, la zietta la stava buttando via... e io l'ho presa al volo per metterci la mia collezione! E' rimasta per tanti anni così come l'avevo portata a casa, ma ora mi aveva proprio stancato quel colore cupo e quei pizzetti sulle mensole.


Si sa che quando prende l'attimo del restyling va assecondato... e così sabato mattina mi sono armata di pennelli, ho preparato un po' di pittura acrilica bianca in un vasetto e ci ho aggiunto un pò di grigio fino ad ottenere la tonalità che volevo, ho passato la candela sugli spigoli, due mani di colore, una grattatina con la carta abrasiva e una passata di cera e questo è il risultato! Che ne dite?

Io sono soddisfatta del mio "recupero", adesso la vetrinetta segue i miei gusti attuali! Chissà se la mia insegnante di decorazione shabby approverà il risultato... chiederò a Sarah Tognetti di passare di qua a curiosare e dare un giudizio!

Ora la mia attenzione è puntata su un restyling molto più impegnativo... ho voglia di cambiare aspetto alla mia cucina!!!

Un abbraccio
Silva


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails